F.A.Q. (Frequently Asked Questions)

LA PAVIMENTAZIONE ECCOGRAVEL E’ CARRABILE?
Attualmente sul nostro e-commerce è disponibili la tipologia ECCOGRAVEL 30, la casa mandante garantisce la carrabilità del prodotto, è indispensabile realizzare una fondazione stabile e compatta (maggiori dettagli sono disponibili sul manuale tecnico). Non è consigliato in caso di traffico intenso e/o sovraccarichi importanti.

COSA POSSO USARE PER TAGLIARE LE LASTRE DI ECCOGRAVEL?
Le lastre di ECCOGRAVEL sono 100% HDPE e possono essere tagliate con un seghetto alternativo o con un flessibile.

COME VANNO FISSATE LE BIOSTUOIE?
Le biostuoie vengono fissate con idonei picchetti di ancoraggio che possono essere metallici e/o biodegradabili. Sul ns. sito disponiamo dei picchetti tipo STA.SO. 100% biodegradabili di colore nero, aventi uno sviluppo lineare pari a cm. 20.

PER LE BIOSTUOIE, QUANTI PICCHETTI SONO PREVISTI A MQ?
Il numero dei picchetti varia in funzione della lunghezza e della pendenza della scarpata. Solitamente consigliamo di utilizzare minimo n° 2 picchetti/mq e di prevedere eventuali picchetti aggiuntivi nel caso siano presenti depressioni e/o irregolarità della superficie. Di seguito inseriamo una tabella riepilogativa: TABELLA PICCHETTI STA.SO.

QUANTO DURANO LE BIOSTUOIE?
Non esistono tempistiche precise in quanto le variabili sono molteplici, dipende sia dalle caratteristiche del sito (es. esposizione, altitudine, pendenza, tipologia del terreno, etc) in cui andiamo ad operare, sia dalle caratteristiche meccaniche del prodotto utilizzato (es. massa areica, tipologia di fibra, etc.). Sicuramente confrontando una BIORETE IN JUTA e una in COCCO data la natura stessa della fibra, possiamo affermare che la seconda avrà una durata superiore rispetto alla prima. Comunque sulle schede prodotto, ogni casa mandante fornisce un valore indicativo considerando delle condizioni standard, in modo che il cliente in funzione alle proprie esigenze, possa scegliere il prodotto più idoneo.

CHE TIPO DI SEMENTI CI SONO NEL VIRESCO?
Il biotessile VIRESCO viene prodotto solo una volta ricevuto l’ordine, in modo da garantire l’integrità e la freschezza delle sementi utilizzate. Attualmente esistono due miscugli standard: ORNAMENTALE (Giardino) e RUSTICO (Scarpate) ma se ci sono esigenze particolari da parte del cliente vengono preparati appositi mix in funzione alle caratteristiche pedoclimatiche (es. esposizione, altitudine, longitudine, tipologia del terreno, etc.) del sito.

COME SI POSA LA CANALETTA TRENCHMAT S?
Dopo aver effettuato lo scavo (a sezione trapezoidale) delle dimensioni previste dal progetto, si procede a srotolare la canaletta TRENCHMAT S lungo lo sviluppo dello scavo effettuando dei sormonti a tegola fra un rotolo e l’altro. La canaletta viene fissata al terreno mediante picchetti metallici piegati a manico d’ombrello (sono previsti n° 2 picchetti posizionati sul fondo e n° 2 in sommità).

SE DEVO REALIZZARE UN CANALE MOLTO LARGO, POSSO UTILIZZARE LA CANALETTA TRENCHMAT S?
Sicuramente la canaletta TRENCHMAT S può essere utilizzata, ovviamente però essendo l’altezza dei rotoli m. 1,00 e m. 2,00, per canali di larghezza superiore ai m. 2,00 è necessario tagliare il rotolo in teli, aventi le dimensioni utili per rivestire il canale in tutta la sua larghezza (sviluppo della sezione trasversale), ricordandosi successivamente di effettuare sempre il sormonto a tegola tra un telo e l’altro.

A COSA SERVE IL GEOCOMPOSITO R.E.C.S.?
Il gecomposito R.E.C.S. è composto da una rete metallica a doppia torsione maglia cm. 8×10 filo mm. 2,70 accoppiata ad un secondo componente geosintetico, che può variare in funzione della tipologia del versante (es. composizione, inclinazione, etc.). Questo geocomposito consente di ottenere un controllo dell’erosione superficiale abbinato ad un rinforzo corticale profondo, ancorato mediante idonei ancoraggi opportunamente dimensionati.

R.E.C.S. GS
(rete accoppiata con geotessile in PET) – R.E.C.S. K7 (rete accoppiata con biorete in cocco) – R.E.C.S. MET (rete accoppiata con retina a triplice torsione).

QUALI PRODOTTI USARE CONTRO LE INFESTANTI?
Sul nostro sito potete trovare alcuni prodotti specifici per il controllo delle infestanti quali: DUPONT™ PLANTEX® PRO e DUPONT™ PLANTEX® GOLD inoltre disponiamo di un prodotto per il contenimento delle radici invasive DUPONT™ PLANTEX® ROOTBARRIER nelle infrastrutture urbane.

GARDENSOXX: DOPO UNA STAGIONE VEGETATIVA COSA DEVO FARE?
Il GARDENSOXX viene riempito con un ammendante compostato verde di alta qualità prodotto e certificato in Italia ed è in grado di fornire sostanze nutrienti per almeno due anni, senza l’ausilio di ulteriori concimazioni. Ovviamente in funzione alla tipologia della piantina che desideriamo coltivare ed in funzione al numero previsto per ogni modulo, i tempi potrebbero subire variazioni.

COME SI POSANO I PANNELLI GABBIODREN?
I pannelli GABBIODREN assolvono la funzione di una trincea drenante prefabbricata. Per la posa si procede srotolando a bordo scavo la guaina impermeabile, opportunamente occhiellata, su cui verranno posizionati i pannelli GABBIODREN. Si procederà alla legatura della guaina alle maglie metalliche e si provvederà sempre mediante legature (almeno 10) a collegare le due facce dei pannelli (un lato “maschio” con un lato “femmina”), avendo cura di mantenere la cimosa di risvolto in alto, questa ha la funzione di impedire che, durante l’installazione, possa interporsi del terreno tra i singoli pannelli. Una volta ultimate le fasi di assemblaggio e legatura, si procede calando i pannelli all’interno dello scavo mediante l’ausilio di macchine operatrici o corde. MANUALE DI POSA GABBIODREN

I GABBIONI GJM SI POSSONO AVERE ANCHE RIEMPITI?
Certo, i gabbioni GJM essendo caratterizzati da un filo diametro mm. 6,00, possono essere riempiti in stabilimento con il pietrame/vetro preferito ed essere consegnati direttamente in cantiere.

LA VALVOLA ANTIRIFLUSSO NORMALMENTE E’ CHIUSA?O RESTA SEMPRE UN PO APERTA?
La valvola antireflusso Clapet, resta normalmente chiusa, ma permette comunque il passaggio dell’acqua da monte a valle. Nel caso in cui il livello del fiume salisse, la pressione esercitata dall’acqua del fiume stesso, tenderà a far chiudere completamente la valvola evitando il reflusso nella tubazione di monte.

I TELI PACCIAMANTI DEVONO ESSERE COPERTI?
Nella nostra attuale gamma disponiamo della tipologia PLANTEX PRO che consigliamo di coprire per ottenere una durata di circa 20 anni e il PLANTEX GOLD che invece può essere lasciato all’esposizione solare garantendo una durata variabile tra i 3-5 anni, se ricoperto arriva a 25 anni.

ESISTE UN PRODOTTO SPECIFICO ANTIRADICE?
Un’efficace barriera contro la crescita delle radici invasive nelle infrastrutture urbane (strade, reti fognarie, marciapiedi, tubature, parchi, etc) è il ROOTBARRIER costituito da tessuto non tessuto termosaldato 100% polipropilene, con un rivestimento liscio, impenetrabile e di colore verde su un lato (rivolto vero le radici).

E’ DISPONIBILE UN PRODOTTO SPECIFICO PER LA MOSCA DELL’OLIVO?
Attualmente disponibile solo su specifica richiesta, la nostra trappola utilizza feromoni addescanti che attirano le mosche dell’olivo rimanendo incollate nella speciale base bi-adesiva. E’ consentita in agricoltura biologica in quanto non contiene veleni o pesticidi.

Edinet - Realizzazione Siti Internet